GIUSEPPE D'AMICO


Direttore artistico 

Il Direttore artistico dell’Accademia Ducale centro studi musicali è il maestro Giuseppe D’Amico.


Diplomato in contrabbasso nel 2007 presso il Conservatorio “G. da Venosa” di Potenza, nel 2012 consegue la laurea di II livello presso il Conservatorio “E.R. Duni” di Matera con 110 e lode.


Si è perfezionato con il Maestro Franco Petracchi (affermato in tutto il mondo come strepitoso solista, è stato docente di contrabbasso dell’Accademia Chigiana di Siena, è attualmente docente dell’Accademia Stauffer di Cremona e dell’Accademia d’archi di Ginevra) presso l’accademia Chigiana di Siena, dove consegue il diploma di merito per tre volte, e presso l’Accademia Walter Stauffer (dal 2011 al 2017) di Cremona dove riceve una borsa di studio.


Dal 2015 collabora con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo in qualità di 1° e 2° contrabbasso.

Dal 2017 collabora in qualità di contrabbasso di fila con il Teatro Petruzzelli di Bari.

 

Viene regolarmente invitato nelle principale audizioni per contrabbasso in Europa:

05/2017 Finalista all’audizione da 1° Contrabbasso della Gulbenkian Orchestra di Lisbona;

03/2015 Invitato alla finale come primo contrabbasso alla Philharmonie Zuidnederland;

05/2014 Finalista all’audizione per contrabbasso di fila al Teatro de La Monnaie di Bruxelles, finalista all’audizione per contrabbasso principale presso Noord Nederlands Orkest di Groningen;

01/2014 Invitato per l’audizione di 1° Contrabbasso da Bruxelles Philarmonic, invitato all’audizione da Die Staatstheater di Stuttgart;

12/2013 Invitato all’Orff-Academy;

2013 Invitato all’audizione della Filarmonica di Israele;

dicembre 2012 Selezionato in Francia dall'Opera di Rouen come finalista per il concorso di Contrabbasso Co-Solista.

 

Ha tenuto concerti e masterclass in Italia e all’estero.

PERU’: masterclass in qualità di docente di contrabbasso presso il “Conservatorio National de Musica” di Lima; concerti presso l’Auditorium della Cattedrale di Lima e la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Lima: P. Hindemith, Musikalisches Blumengartlein und Leyptziger Allerley per clarinetto e contrabbasso, J.F. Zbinden Hommage a Bach per contrabbasso solo, “Buia Pietra” of Emanuele Savagnone su testo di Carlo Levi per clarinetto e contrabbasso, “Nuvole” of Giuseppe per clarinetto e contrabbasso.

CITTA’ DEL MESSICO: P. Hindemith, Musikalisches Blumengartlein und Leyptziger Allerley for clarinet and double bass, Zbinden Hommage à Bach per contrabbasso solo, “Buia Pietra” of Emanuele Savagnone su testo di Carlo Levi per clarinetto e contrabbasso, “Pelle Splendida” di Matteo Gualandi su testo di Amelia Rosselli per clarinetto e contrabbasso.

ITALIA-ESTERO: Concerto “La sinfonia Eucaristica” di Armando Pierucci  presso la Chiesa di San Francesco a Matera, il Duomo di Milano, la sala Onu di Ginevra, il Giardino del Getsemani a Gerusalemme – Israele. Si esibisce nei principali teatri e festival italiani: Teatro alla Scala, Massimo di Palermo, Taormina con registrazione per Radio 3, Auditorium della conciliazione Roma, Teatro di Udine, Reggio Emilia, Bologna sotto la direzione Gabriele Ferro, e all'estero Berlino partecipazione allo Joung Classic festival con Concerto in diretta per radio nazionale, Finlandia, Lituania, Estonia diretta dal Maestro Gabriele Ferro.

 

Nel 2015 fonda un ensemble da camera under 35 e l’Associazione Centorami, beneficiaria dei contributi FUS con il progetto “La nostra musica colta”.


Nel 2019 compone il brano Stava lì la madre in occasione della rassegna di musica sacra Sursum corda, che ottiene il patrocinio  dalla Camera dei Deputati, organizzata dall’Accademia Ducale centro studi musicali.


Nel 2019 ha realizzato un disco monografico su Julien – François Zbinden edito dalla Casa Discografica Giapponese di Osaka “Da Vinci Publishing”. Il disco è stato realizzato da Giuseppe D'Amico (contrabbasso) con Erminia Nigro (clarinetto) e Lucrezia Merolla (pianoforte).


Grazie alla direzione artistica del M° D’Amico, l’Accademia Ducale ha stretto collaborazioni e stipulato protocolli d’intesa, in Italia e all’estero, con enti, istituzioni e personalità di spicco nell’ambito musicale e artistico: Pontificio Istituto di Musica Sacra (patrocinio nel 2017), Arcidiocesi di Acerenza (patrocinio nel 2016), AIAM (soci dal 2020 e referenti per la Basilicata), Conservatorio di musica “C. Gesualdo da Venosa” di Potenza (convenzione stipulata nel 2020), Accademia ACAL (Academia Corporis Animiquae Linguarum) Leiva's di Klagenfurt – Austria (protocollo d’intesa nel 2018), BCC Oppido e Ripacandida (protocollo d’intesa nel 2019), Associazione dei Lucani in Perù e Lima Triumphante (protocollo d’intesa nel 2020), SIMC che ha concesso il patrocinio ai concorsi di composizione “Magnificat”, nel 2020 e “Mario Perrucci”, nel 2021 organizzati dall’Accademia Ducale. Con la SIMC è nata, inoltre, una collaborazione per la realizzazione di alcune trasmissioni della WebTV dell’Accademia Ducale: il ciclo di puntate “I racconti della musica” 1a edizione 2020, 2a edizione 2021 e trasmissioni tematiche con ospite il presidente della SIMC, M° Andrea Talmelli).


Il M° D’Amico ha fondato la WebTV dell’Accademia Ducale, nata nel marzo 2020, nel periodo del lockdown, che ha consentito la diffusione di contenuti culturali a un ampio pubblico, nazionale e internazionale, ed è un importante canale di divulgazione della musica classica e un mezzo utile per avvicinare i più giovani alla musica classica.


Ha, inoltre, organizzato eventi culturali, quali il Teatro diffuso e il Festival del dono e della condivisione, importanti sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista culturale, in quanto hanno rappresentato un’occasione di condivisione con la comunità che li ha ospitati. I luoghi in cui si sono svolti tali eventi sono diventati degli attrattori culturali che attraverso la valorizzazione del territorio hanno fatto da richiamo per il turismo, sia in luoghi già frequentati dai turisti, che hanno potuto godere di una variegata offerta culturale, sia in luoghi a scarsa vocazione turistica che nei giorni degli eventi hanno visto un significativo incremento dei turisti.


A lui si deve la costituzione di un Ensemble stabile dell’Accademia Ducale che ha realizzato stagioni concertistiche di pregio. L'Ensemble, a geometria variabile, è composto da musicisti la cui formazione è arricchita da esperienze artistiche internazionali. Il repertorio spazia dalla musica contemporanea a quella barocca, con particolare attenzione al Barocco Iberoamericano su cui il Centro studi dell'Accademia Ducale sta compiendo approfondite ricerche. Alcune composizioni sono state scritte ad hoc per l'Ensemble, per il quale si stanno studiando anche adattamenti di sinfonie, sia per gruppi completi sia per gruppi parziali.


Le sue esperienze all’estero, in particolare in Messico e in Perù, hanno consentito all’Accademia Ducale di instaurare collaborazioni che nel tempo si sono consolidate, tramite la stipula di protocolli d’intesa, e hanno dato il via a progetti artistici e culturali che continueranno nei prossimi anni.


Sua l’idea di creare un centro studi musicali che si occupasse della ricerca di opere del passato, della riscoperta di autori dimenticati e della produzione di nuova musica tramite l’organizzazione di concorsi di composizione che ogni anno arricchiscono il panorama musicale contemporaneo.


Compositore egli stesso, il M° D’Amico ha favorito il contatto e la collaborazione con la SIMC – Società Italiana di musica contemporanea e con il CIDIM, sul cui sito è presente una sua biografia, una scheda dell’Accademia Ducale e due interviste a lui rivolte #tempocalmo: 5 domande ai musicisti in tempo di coronavirus: Giuseppe D'Amico e "Magnificat: comporre il sacro nel nostro tempo".


CV COMPLETO

Stava lì la madre


CONTATTI


Email direttoreartistico@ducaleacademy.it


Telefono

(+39) 3404789575 – 347 5909108